CERCA
CONTATTI : +39 3248010191 e-mail: INFO@MHONLINE.IT

Cosa vedere ad Aruba – 7 luoghi imperdibili

Per chi vuole vivere la natura dell’Isola di Aruba

1) Bubali Bird Sanctuary

Il Bubali Bird Sanctuary è un’oasi naturale dove sarà possibile ammirare da vicino più di 80 specie di uccelli, attraverso una torre che sovrasta l’intera area formata principalmente da due stagni artificiali, creati appositamente per dare tranquillità agli uccelli migratori, che la usano per nidificare e riprodursi. Si potranno ammirare, fra gli altri, aironi, cormorani, gabbiani, skimmer, folaghe e anatre.
La riserva si trova alle spalle dei resort di Palm Beach ed è possibile raggiungerla a piedi di fronte allo storico Old Dutch Windmill.
Adatta soprattutto alle famiglie con i bambini, vi darà la possibilità di praticare birdwatching e di scattare meravigliose foto della fauna locale.

 

.

2) Le “Dune California” di Hudishibana

Si trovano sulla costa nord-est dell’isola, vicino al Faro California, nome che deriva dal relitto della famosa nave ‘California’ arenata al largo della costa. Qui troverete un paesaggio aspro, formato da grandi dune di sabbia punteggiate da piante di cactus e aloe.
Sull’isola sono presenti altre dune, come le spettacolari e immacolate dune di Boca Prins nel Parco Nazionale Arikok.
Per preservare questa bellezza naturale, è vietato guidare sulla sabbia, mentre è possibile esplorare le dune a piedi.

 

3) Le Rocce Casibari e Ayo

Si tratta di formazioni rocciose insolite nel contesto dell’Isola di Aruba, che per la maggior parte del territorio risulta essere abbastanza pianeggiante. Entrambi i siti presentano sentieri che ne permettono la visita.
Sulla cima di Casibari si potrà godere di un panorama a 360° senza rinunciare ai servizi. Qui infatti il Wi-Fi è gratuito e si trova un BBQ Bar & Grill che offre snack, drink e posti a sedere ombreggiati.
Le rocce di Ayo invece, hanno una connotazione un pò diversa, quasi mistica. Quest’area infatti era considerata sacra dagli abitanti originari dell’isola e si possono ancora vedere le incisioni rupestri risalenti a migliaia di anni fa.

 

4) Le grotte di Aruba

Disseminate lungo la costa rocciosa della costa a est dell’isola, regalano un’esperienza davvero unica, sia per l’aspetto naturalistico, che per l’aspetto storico.
In queste caverne, infatti, si potranno vedere stalattiti, stalagmiti, pipistrelli e antiche incisioni rupestri.
Le grotte si trovano all’interno del Parco Nazionale Arikok ed è consigliato farsi guidare dai ranger del parco. Le grotte più famose sono: la grotta Guadirikiri, per l’illuminazione naturale data dalla luce del sole che penetra dai fori del soffitto, e la grotta Fontein dove si possono vedere i famosi disegni degli indiani Arawak, un patrimonio storico unico dell’Isola di Aruba.

 

5) Il Monte Hooiberg

Ci vogliono circa 600 scalini per arrivare alla vetta, tra capre selvatiche, parrocchetti e lucertole colorate, ma ne varrà la pena! La vista che si potrà godere da lassù sarà meravigliosa. La forma conica della montagna, ne ha dato il nome Hooiberg, che in olandese significa “pagliaio”.

 

6) I ponti naturali e le coste frastagliate

Le coste dell’Isola di Aruba, presentano una diversità davvero unica. Spiagge bianche bellissime sono sicuramente il fiore all’occhiello dell’isola, ma anche le coste rocciose e frastagliate, hanno un’attrattiva molto alta. Qui si può godere di una natura selvaggia, incontaminata che regala dei paesaggi davvero speciali.
Le rocce scolpite dalle onde, hanno creato infatti numerosi ponti naturali. Alcuni crollati, come ad esempio il Ponte Naturale tra le rovine delle miniere di Bushiribana e Andicuri Beach, alcuni invece tutt’ora visitabili come il Baby Bridge, o altri ponti naturali visibili nella parte sud dell’isola nell’area di Seroe Colorado (verso Baby Beach) e sulla costa nord vicino a Black Stone Beach.

 

7) Il Parco Nazionale Arikok

32 km2 di superficie, pari al 20% del territorio dell’isola è destinato al Parco Nazionale Arikok.
Una superficie molto grande se si considera la grandezza di Aruba. Un luogo importante, protetto, un tesoro nazionale che ospita moltissime varietà di animali e vegetali ed include siti spettacolari e traboccanti di storia.
Si potranno vedere baie protette spettacolari come la Baia di Moro, Boca Prins e Dos Playa, oppure paesaggi lunari formati dall’erosione del mare sulle rocce o l’eredità culturale e storica dell’isola attraverso le incisioni rupestri indiane originali.
Un parco, insomma, che non può mancare nel programma di viaggio!